Scheda istituzionale - CdL Magistrale in Matematica

 

Dipartimento di Matematica, Informatica ed Economia

Classe: LM-40 Matematica

Sede: Potenza

Durata: 2 anni

Corso tenuto in italiano

Coordinatore del corso di studio: Anna Avallone

Organo collegiale di gestione del corso di studio: Consiglio dei corsi di studio in Matematica

 

______________________________

Il corso di Studio in breve

Il corso di studi magistrali in Matematica rappresenta la naturale evoluzione del corso di laurea specialistica in Matematica (DM 509/1999) secondo le modifiche introdotte dal DM 270/2004.
Nel progettare il nuovo corso di studi si è cercato di evitare un'eccessiva frammentazione del piano di studi, che ha come conseguenze naturali un elevato numero di prove d'esame e possibili disomogeneità nel carico didattico connesso alle carriere dei singoli studenti. Espandi

 

______________________________

Conoscenze richieste per l'accesso

Requisiti di ammissione

 

_______________

Obiettivi formativi

L'obiettivo del corso di laurea magistrale in Matematica è di fornire allo studente una solida preparazione con competenze avanzate e approfondite nella matematica e nelle sue applicazioni.
Il percorso formativo sarà strutturato vincolando un certo numero di crediti a un'offerta di insegnamenti di carattere "istituzionale" (relativamente a una laurea magistrale), rivolti ad un ampliamento della cultura matematica. Espandi

 

____________________

Sbocchi occupazionali

Addetto alla ricerca scientifica presso università, industrie ed enti di ricerca. Addetto alla consulenza e alla valutazione quantitativa del rischio presso banche e società di assicurazioni. Funzionario presso enti pubblici che utilizzano le tecniche matematiche a vari livelli quali istituti di previdenza, enti pubblici di monitoraggio dell'economia e di salvaguardia della salute pubblica e del territorio. Tecnico del software ed esperto di sicurezza informatica. Docente di Matematica presso le scuole medie inferiori e superiori.

 

__________

Prova finale

La prova finale consiste in una tesi scritta su un argomento monografico concordato con un docente, che ne sarà il relatore, discussa di fronte a una commissione di laurea. La tesi, che puo' avere carattere compilativo di alto livello o puo' essere anche piu' decisamente orientata verso la ricerca, deve comunque essere elaborata autonomamente dallo studente sotto la guida del relatore. La tesi può essere anche redatta in lingua inglese, in tal caso deve essere corredata di una sintesi contenente il frontespizio e l'indice in lingua italiana. La discussione dovrà svolgersi in lingua italiana. Per la formazione del voto di laurea, la Commissione tiene conto del curriculum del candidato. Il voto di Laurea è espresso in centodecimi. Agli studenti che raggiungono il voto di laurea di 110 punti può essere attribuita la lode con voto unanime della Commissione.